Quali sono le posizioni yoga essenziali?

Pubblicato il : 16 Giugno 20213 tempo di lettura minimo

Quando si è appena agli inizi nello yoga, può sembrare scoraggiante e difficile sapere esattamente dove e come iniziare. Ci sono alcune posture che sono essenziali per imparare in modo da potersi sentire a proprio agio in una classe o praticare da soli a casa. Non è facile individuare tutto, dato che ci sono più di 300 posizioni nella pratica fisica dello yoga (asana), ma queste pose possono aiutarti a metterti sulla strada giusta.

Posizioni yoga da praticare

Una posizione fondamentale in molti stili di yoga è il cane verso il basso. Aiuta a rafforzare le spalle, le braccia e le gambe, allunga la spina dorsale e allevia il dolore nella parte superiore, media e inferiore della schiena. Se passate molto tempo seduti con le anche a 90 gradi, questo può creare problemi, compresa la mobilità limitata delle vostre articolazioni. La postura a ghirlanda aiuta ad aprire i fianchi e le cosce e ad allungare la colonna vertebrale. Ti aiuta a mantenere sane le articolazioni del bacino e dell’anca. La posizione Plank è uno dei modi migliori per costruire la forza del core, così come la forza e la stabilità dei polsi, delle braccia, delle spalle e dei quadricipiti.

La posizione della cicogna è perfetta per chi non ha un tappetino o molto spazio. Calmando il sistema nervoso, la cicogna allunga anche la colonna vertebrale, i glutei e rafforza i quadricipiti e le ginocchia. La posizione della luna crescente allunga i flessori dell’anca nella parte anteriore della coscia e del bacino, mentre rafforza i muscoli delle gambe e della schiena.

Come praticare lo yoga?

Lo yoga è di solito praticato a piedi nudi su un tappetino appiccicoso con oggetti di scena opzionali. I movimenti e le posture dello yoga richiedono un abbigliamento che possa allungarsi e muoversi liberamente con il corpo. Le classi di yoga possono usare ulteriori oggetti di scena, i più comuni sono cinghie, blocchi, coperte e cuscini. Non c’è bisogno di comprarli subito perché si possono facilmente sostituire questi oggetti con imbragature, una pila di libri e cuscini. Se fate una lezione in uno studio di yoga, vi forniranno tutto ciò di cui avete bisogno.

Quanto spesso si dovrebbe fare yoga?

Se riesci a praticare lo yoga tre o più volte alla settimana, vedrai miglioramenti significativi in termini di flessibilità, gamma di movimento, forza, equilibrio, pace interiore e benessere generale. Idealmente, si raccomandano sessioni più brevi e frequenti di 20-45 minuti. Come la maggior parte delle cose, più tempo ci si può dedicare, più benefici si ottengono.

Calcio: quali sono i grandi eventi annuali?
Quali sono le regole della palla canestro?

Plan du site