Cosa sono le tasse proporzionali?

Abbiamo l’obbligo di pagare le nostre tasse. Le tasse possono assumere diverse forme come la tassa proporzionale è una forma di tassa in cui lo stato prende la stessa percentuale del loro stipendio da tutti. Questo tipo di tassa è sempre più utilizzato dagli stati. Ma è anche importante sapere che è diverso dalla tassa progressiva.

Imposte proporzionali: caratteristiche

Le tasse proporzionali comportano l’aumento del contributo di una persona di una percentuale stabilita dallo Stato. Così, quando il contributo di una persona aumenta, la quantità totale di tasse aumenta anche se l’aliquota rimane la stessa. Questo tipo di tassa è molto simile all’IVA che ha tassi tra il 20%, 10%, … Che varia a seconda della loro categoria. Assomiglia anche alla CSG o Contribution Sociale Généralisée che hanno entrambi lo stesso principio. L’imposta sulle società che secondo i profitti generati da essa avrà un tasso proporzionale. Inoltre, il tasso proporzionale è in costante diminuzione. Per dal 2018, è diminuito dal 28% al 25%. Tuttavia, è abbastanza complicato gestire il tasso di fissaggio. Sarà anche difficile cambiare l’aliquota d’imposta e sarà anche difficile raccogliere l’imposta. Ci sarà anche un improvviso aumento delle tasse per molte persone. Inoltre, aggiunge più lavoro per i datori di lavoro. Questa nuova forma di tassazione ha molti svantaggi, ma sarà più equa per la maggioranza della popolazione. Permetterà anche allo Stato di progredire meglio nel campo della tassazione.

Differenza tra imposta proporzionale e progressiva

È importante sapere che l’imposta proporzionale è diversa dall’imposta progressiva. La tassa proporzionale è prima di tutto una tassa in cui il tasso di contribuzione influenza ogni contributo della popolazione. Cioè, più alto è il tasso di reddito di una persona, più alto sarà il suo contributo allo stato. Per esempio, per un tasso del 10%. Una persona che guadagna 10.000 euro all’anno paga in media 1.000 euro di tasse. Ma questo tasso può anche variare secondo il reddito della persona. Più alto è il reddito, più alto è il tasso. Inoltre, è leggibile, efficiente, popolare e giusto. Tuttavia, per la tassa progressiva. Non c’è lo stesso tasso di contribuzione per tutta la popolazione. Ma si applicherà secondo un livello di tasso. Cioè, l’aliquota aumenta secondo una fascia di reddito progressiva. Ad esempio, per un reddito da 0 a 6.000 €, c’è un tasso di contribuzione dello 0%. Per un reddito tra 6.000 e 12.000 €, il tasso di contribuzione è del 5,5%. E così via fino a 70830 euro e oltre questo un contributo del 41%.

Imposta proporzionale: la tassa giusta

La tassa proporzionale è spesso chiamata tassa equa. Questo perché il contributo che ogni persona paga è proporzionale al suo reddito e alle sue spese. L’aliquota proporzionale è detta equa perché permette la variazione del denaro da versare allo Stato. Questo è dovuto al tasso proporzionale. Per un reddito di 5000 € con un tasso del 10%, abbiamo una tassa di 500 €. L’imposta varia poi secondo il reddito. La variazione di questa tassa è quindi proporzionale all’importo totale della tassa. C’è quindi un giusto equilibrio e rimane neutrale a livello economico e sociale. E a differenza della tassa progressiva. Il che è considerato ingiusto. Perché l’imposta deve essere un mezzo di finanziamento dello Stato per la spesa pubblica. E deve essere utilizzato anche per contrastare uno squilibrio economico e sociale della popolazione. Dove la tassa progressiva è usata come strumento di ridistribuzione del reddito.

La tassa proporzionale: una nuova soluzione per il popolo

La tassa proporzionale permetterà a uno stato che usa la tassa progressiva di abbassare le sue tasse. Questo tipo di tassa è efficace perché riduce la paura di perdere soldi in tasse. Il che può anche indurre alcuni a lasciare il loro lavoro o il loro paese. Semplifica anche il modo di calcolare le nostre tasse, perché c’è un solo tasso di contribuzione. Che sarà lo stesso per tutti. Inoltre, la maggioranza della popolazione di un paese è per un sistema proporzionale. È anche una tassa equa per tutti. Inoltre, l’implementazione di una tassa progressiva, che è una tassa non voluta e arbitraria, può causare problemi agli individui. È anche un modo per fornire più giustizia ed equità alla popolazione. Insiste anche sull’aumento della qualità e della quantità del lavoro. In termini concreti, questo significa una tassazione progressiva. E in questo momento siamo in un’epoca di surplus di bilancio. Abbiamo bisogno di una soluzione fiscale che sia equa e giusta. Questo tipo di tassa è quindi molto vantaggioso per il governo e per il pubblico. La tassazione progressiva è progettata per beneficiare i membri ricchi della popolazione. Pertanto, è necessario considerare i suoi due tipi di tasse per il miglior progresso del proprio paese.

Come funzionano le turbine eoliche?
Quali sono le cause del riscaldamento climatico?